UNI/PDR 124:2022 Attività professionali non regolamentate – Figure professionali operanti nell’ambito della travel security – Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità” è la prima Prassi di Riferimento al mondo per i requisiti delle figure professionali della Travel Security, pubblicata a Gennaio 2022 da UNI – Ente Italiano di Normazione e Confindustria Emilia Area Centro.

PTG protagonista nello sviluppo della Prassi: nel tavolo tecnico Roger Warwick, Project Leader, e Daniela Valenti

 

PERCHE’ LA PRASSI?

Viaggiare è diventata un’esigenza sempre più comune nell’attività lavorativa delle aziende e, di conseguenza, le imprese e i datori di lavoro devono farsi carico della sicurezza dei propri dipendenti durante queste trasferte.

Incidenti stradali, epidemie, disastri naturali, conflitti, criminalità, minacce informatiche, terrorismo e instabilità politica possono minacciare la sicurezza (compresa la sicurezza delle informazioni) e la salute (inclusa la salute mentale) dei viaggiatori e possono influire negativamente anche sull’esito dei loro obiettivi di viaggio.

E’ quindi evidente che l’azienda deve essere in grado di gestire, anticipare e prevedere questi fenomeni utilizzando personale altamente qualificato.

Un altro input importante è dato dalla pubblicazione della norma internazionale ISO 31030 “Travel Risk Management – Guidance for Organizations” dedicata alla gestione dei rischi derivanti da trasferta, nella quale si fa più volte riferimento alla competenza delle figure professionali alle quali sono affidati ruoli specifici o il coordinamento generale dell’intero processo.

LE NUOVE FIGURE PROFESSIONALI DELLA TRAVEL SECURITY

Il documento individua tre figure professionali:

  • il Travel Security Officer (la persona che assicura che il processo di travel security management sia adeguato e appropriato alle esigenze dell’organizzazione e delle persone
  • il Travel Security Manager (la persona che si occupa della gestione operativa della sicurezza dei viaggiatori)
  • il Travel Security Analyst (la persona che raccoglie, analizza e valuta le informazioni utili per la sicurezza dei viaggiatori).

I requisiti definiti dalla prassi sono rivolti sia al personale dipendente, sia a consulenti esterni, ai fornitori di servizi e agli incaricati della gestione della sicurezza trasferte del personale aziendale, con l’obiettivo di assolvere gli obblighi di Duty of Care, ossia la responsabilità morale o legale, in capo alle aziende, di proteggere il viaggiatore da minacce e pericoli.

SCARICA GRATUITAMENTE LA PRASSI
TRAVELLERS

PERCHE’ LA PRASSI?

Viaggiare è diventata un’esigenza sempre più comune nell’attività lavorativa delle aziende e, di conseguenza, le imprese e i datori di lavoro devono farsi carico della sicurezza dei propri dipendenti durante queste trasferte.

Incidenti stradali, epidemie, disastri naturali, conflitti, criminalità, minacce informatiche, terrorismo e instabilità politica possono minacciare la sicurezza (compresa la sicurezza delle informazioni) e la salute (inclusa la salute mentale) dei viaggiatori e possono influire negativamente anche sull’esito dei loro obiettivi di viaggio.

E’ quindi evidente che l’azienda deve essere in grado di gestire, anticipare e prevedere questi fenomeni utilizzando personale altamente qualificato.

Un altro input importante è dato dalla pubblicazione della norma internazionale ISO 31030 “Travel Risk Management – Guidance for Organizations” dedicata alla gestione dei rischi derivanti da trasferta, nella quale si fa più volte riferimento alla competenza delle figure professionali alle quali sono affidati ruoli specifici o il coordinamento generale dell’intero processo.

LE NUOVE FIGURE PROFESSIONALI DELLA TRAVEL SECURITY

Il documento individua tre figure professionali:

  • il Travel Security Officer (la persona che assicura che il processo di travel security management sia adeguato e appropriato alle esigenze dell’organizzazione e delle persone
  • il Travel Security Manager (la persona che si occupa della gestione operativa della sicurezza dei viaggiatori)
  • il Travel Security Analyst (la persona che raccoglie, analizza e valuta le informazioni utili per la sicurezza dei viaggiatori).

I requisiti definiti dalla prassi sono rivolti sia al personale dipendente, sia a consulenti esterni, ai fornitori di servizi e agli incaricati della gestione della sicurezza trasferte del personale aziendale, con l’obiettivo di assolvere gli obblighi di Duty of Care, ossia la responsabilità morale o legale, in capo alle aziende, di proteggere il viaggiatore da minacce e pericoli.

SCARICA GRATUITAMENTE LA PRASSI

La prassi UNI, unitamente alla nuova norma ISO 31030, rappresenta finalmente per le aziende il completamento di un percorso finalizzato all’assolvimento degli obblighi legali di Duty of Care. L’Italia è il primo paese al mondo ad aver sviluppato una Prassi di Riferimento per la definizione dei requisiti dei profili professionali della Travel Security”

ROGER WARWICK, Project Leader UNI/PdR 124:2022

MASTERCLASS TRAVEL SECURITY MANAGER

In partenza a Maggio la prima edizione della Masterclass, dedicata alla formazione del Travel Security Manager, figura professionale operante nell’ambito della travel security che si occupa della gestione operativa della security, safety e health delle persone che viaggiano per conto dell’organizzazione di appartenenza.

Coordinata insieme a Fondazione Aldini Valeriani, la Masterclass sarà condotta da alcuni dei maggiori Esperti di Security di grandi gruppi internazionali in possesso di competenze specialistiche, maturate a seguito di esperienze lavorative di almeno 8 anni. Trasversali al percorso Trainers FAV, condurranno sessioni dedicate alle tecniche di comunicazione manageriale.

La Masterclass è dedicata alle aziende che vogliono formare il proprio staff oppure a privati che intendono specializzarsi verticalmente sul tema della business travel security e proporsi alle aziende.

MASTERCLASS TRAVEL SECURITY MANAGER

In partenza a Maggio la prima edizione della Masterclass, dedicata alla formazione del Travel Security Manager, figura professionale operante nell’ambito della travel security che si occupa della gestione operativa della security, safety e health delle persone che viaggiano per conto dell’organizzazione di appartenenza.

Coordinata insieme a Fondazione Aldini Valeriani, la Masterclass sarà condotta da alcuni dei maggiori Esperti di Security di grandi gruppi internazionali in possesso di competenze specialistiche, maturate a seguito di esperienze lavorative di almeno 8 anni. Trasversali al percorso Trainers FAV, condurranno sessioni dedicate alle tecniche di comunicazione manageriale.

La Masterclass è dedicata alle aziende che vogliono formare il proprio staff oppure a privati che intendono specializzarsi verticalmente sul tema della business travel security e proporsi alle aziende.